PRENOTA ORA

Evento
Fino al 31 ottobre 2013


“La forza della modernità”. A Lucca trent’anni di arte italiana

Lo stretto rapporto tra arte decorativa e arte figurativa nel panorama nazionale dal 1920 al 1950 e la nascita dell’”Italian design”. “La forza della modernità” esplode con tutta la sua spinta propulsiva verso l’innovazione, la sperimentazione, anche della materia e la ricerca espressiva in un’esposizione che dal 20 aprile al 6 ottobre potrà essere visitata negli spazi messi a disposizione dalla Fondazione Ragghianti. La mostra sarà inaugurata venerdì 19 alle 17.30 e divisa in 3 sezioni principali che abbracciano ciascun decennio: anni venti, trenta e quaranta fino ai primissimi anni cinquanta. Obiettivo della mostra, curata da Maria Flora Giubilei e Valerio Terraroli e organizzata dal Centro studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca è cogliere le connessioni, effettuare i confronti e sottolineare le analogie tematiche, espressive, stilistiche, tra le arti decorative italiane e contemporanee espressioni dell’arte figurativa, pittura e scultura, prodotte in quel periodo. Il percorso espositivo inoltre evidenzierà le diverse opzioni stilistiche che convivono in quegli anni rispetto al problema dell’oggetto, al suo valore formale e al suo valore d’uso. Il pubblico potrà inoltre assaporare un assaggio delle straordinarie collezioni dei musei di Faenza e di Doccia, ma anche della Galleria d’Arte Moderna di Genova e della Wolfsoniana, abbinate a pezzi di grande qualità appartenenti a collezioni private.

Molti gli artisti in mostra: Andloviz, Andreotti, Balsamo Stella, Bellotto, Benedetta, Biagini, Biancini, Bonazza, Buzzi, Cagli, Campi, Campigli, Casorati, Depero, De Pisis, De Poli, Djulgherof, Donghi, Fillia, Finzi, Fontana, Gariboldi, Gatti, Genazzi, Grande, Leoncillo, Maine, Marini, Martini, Martinuzzi, Melandri, Melotti, Messina, Morandi, Nonni, Rizzarda, Ponti, Ravasco, Saponaro, Scarpa, Selva, Severini, Sironi, Sturani, Tofanari, Tosalli, Tullio d’Albissola, Ulrich, Vedova, Viani, Wildt, Zecchin. L’esposizione avrà il seguente orario da aprile a giugno e da settembre a ottobre: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. A luglio e agosto l’orario sarà invece dal martedì alla domenica dalle 16 alle 20. Lunedì chiuso. Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro. Potranno usufruire della riduzione gli adulti oltre i 65 anni, i residenti della Provincia di Lucca, i soci Touring e i gruppi oltre i 10 visitatori, su prenotazione.